Recensione azioni Coca cola: quanto vale davvero?

La Coca cola è una delle bevande preferite daIle genti provenienti da tutto il mondo, il suo gusto così zuccheroso e così particolare hanno permesso a Coca cola company di diventare una delle aziende più importanti per quanto riguarda il settore di vendita delle bevande analcoliche. Tuttavia le considerazioni del pubblico nei confronti di questa bevanda sono calate a causa di un crescente rifiuto di bevande iper zuccherato. Ma quindi conviene investire in Coca cola?

Sono le azioni Coca cola un buon acquisto?

La Coca Cola fa parte del colosso che prende il nome di Coca Cola Company, attualmente leader del mondo bevande analcoliche. Quest’azienda contiene sotto un unico marchio bevande conosciute quali l’omonima Coca Cola, ma anche le altrettanto famose Fanta e Sprite. Insieme queste tre bevande, generano dei guadagni veramente mostruosi, esse sono in grado di soddisfare i gusti di qualsiasi cliente. Comunque negli ultimi anni Coca cola ha deciso di espandere il suo campo di produzione anche ad altri tipi di bibite portandosi quindi alla produzione di succhi di frutta, bevande enrgetiche, tè e anche caffè.  

La Coca cola nacque inizialmente come bevanda terapeutica il cui ingrediente fondamentale era rappresentato dalle foglie di coca che danno anche il nome alla bevanda. La bevanda iniziò ad essere prodotta a scopo commerciale solamente all’inizio dello scorso secolo in bottiglie di vetro, il colore delle etichette era però ancora di colore verde, marchio che venne poi modificato per diventare rosso ai giorni nostri.

Un successo, quello ottenuto da Coca Cola, quantificato alla perfezione dalle cifre fatte registrare dall’azienda che sfiora i 7 miliardi di dollari di utili ogni anno, con un complessivo di 40 miliardi di dollari come risultato netto. Cosa che rende la bevanda americana una delle migliori azioni su cui investire attualmente

La Coca Cola Company però non gestisce soltanto la vendita delle bibite sotto il suo marchio, ma si divide in due settori principali: quello della vendita delle bevande e quello dell’imbottigliamento delle bibite stesse.

I guadagni totali di Coca cola arrivano in maggioranza, come ci si potrebbe aspettare, dalla vendita di bevande, si stima infatti che i tre quarti dei guadagni totali di questa azienda derivino proprio da questo settore. Altro settore che frutta molto è quello dell’imbottigliamento delle stesse bevande.

È molto importante sottolineare come la maggior parte delle vendite del marchio avvengano al di fuori del territorio degli Stati Uniti, grazie a una grande diffusione (specie in territorio europeo).

I rivali di Coca cola

E’ ormai risaputo come il principale concorrente di Coca cola a livello mondiale è la Pepsi che nonostante sembrerebbe proporre un prodotto principale molto simile a quello di Coca cola, riesce a sconfiggere quest’ultima sul campo della vendita internazionale di bibite. Situazione invece molto diversa in ambito nazionale, infatti con il 43% delle quote possedute, Coca cola prevale sul mercato statunitense a discapito della stessa Pepsi. Altre concorrenti degne di nota, che non riescono comunque minimamente a competere coi numeri enormi di Coca cola e Pepsi sono Lipton, Schweppes, Monster e Lipton.

Le altre concorrenti di Coca Cola, ovvero Redbull, Oasis, Lipton, Orangina, Schweppes, che possiedono però delle fette di mercato non ancora neanche lontanamente paragonabili a quelle di Coca Cola e Pepsi. Specificatamente nel mercato delle bevande, dove solitamente si assiste ad acquisizioni o fusioni dei marchi più che a grandi innovazioni, è molto difficile aumentare il proprio valore: proprio per questo motivo è importante tenere d’occhio i rapporti tra le aziende e il loro cambiamento nel prossimo futuro.

Le partnership di Coca cola

Nel campo delle partnership invece Coca Cola ha beneficiato di un accordo con Nestlé durato per molto tempo, in una joint venture orientata ad aumentare la vendita di bevande non gassate. L’azienda inoltre ha espanso i propri confini andando a stipulare accordi con altri gruppi appartenenti a settori diametralmente opposti al suo, come con Facebook nel 2014, in una partnership orientata a una strategia di pubblicità digitale a lungo termine, o con Disney, con la quale ha stipulato una partnership per la vendita delle sue bevande nelle strutture di Disney World. Coca Cola inoltre è sempre in prima fila per sponsorizzare eventi sportivi, beneficiando in maniera importante dalla caratura mondiale degli eventi.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *